• Home
  • Prodotti
  • L’importanza della qualità audio nelle riunioni virtuali

L’importanza della qualità audio nelle riunioni virtuali

Da Shure le soluzioni per conferenza AV versatili ed eleganti che catturano in modo discreto e preciso la ricchezza della voce umana

Le riunioni virtuali oggi sono percepite come una funzione essenziale per le aziende che si sono organizzate con team operativi da remoto, sfruttando la leadership distribuita per servire clienti global. Spesso però le soluzioni di collaborazione virtuale sono connotate da problemi audio che vanno dal rumore di fondo all'eco, dalle difficoltà di connessione con assenza totale dell'audio al fatto che le persone che parlano non vengono captate dai microfoni. Situazioni che generano conseguenze negative per l’azienda tra cui la necessità di riprogrammare il meeting, implicazioni sulla brand reputation e perdita della fiducia dei clienti.
Nonostante i progressi della tecnologia video, l'81% dei professionisti intervistati afferma che la qualità audio ha il maggiore impatto sul successo delle riunioni virtuali, a differenza del 19% che afferma essere più rilevante il video.
La qualità audio è ugualmente importante per tutti i partecipanti. Tuttavia, l'audio è considerato cruciale nelle sale di videoconferenza con partecipanti da remoto. Al fine di massimizzare i risultati delle riunioni condotte in queste ampie sale, è necessario garantire che tutti possano essere ascoltati, non solo la persona che si trova più vicino a un microfono attivo.
Diventa dunque strategico dare priorità agli investimenti in tecnologie innovative che migliorano l'esperienza complessiva del meeting e riducono i costi derivanti da attrezzature poco efficienti. È ugualmente importante predisporre spazi ottimizzati per lo svolgimento di riunioni virtuali, e investire in tecnologie e attrezzature intelligenti che creano un ambiente facile da usare.


Un audio di qualità premium in ambienti dedicati alla videoconferenza

Per sale riunione con un numero variabile di partecipanti la soluzione ideale è rappresentata dall’array microfonico che consente di ottenere una copertura audio totale all'interno della sala utilizzando un unico apparato. In questo modo il tavolo rimane libero da ogni ingombro a beneficio dell’interior design.
Gli array di microfoni della famiglia Microflex Advance proposti da Shure includono soluzioni da tavolo, Shure MXA310, eleganti e poco ingombranti, in grado di offrire aree di copertura versatili e regolabili, e soluzioni a soffitto che garantiscono una copertura configurabile e invisibile dall’alto per le stanze di qualsiasi forma, dimensione o applicazione.
Riducono i rumori di sottofondo, derivanti dagli impianti HVAC, proiettori e altre fonti, ottimizzando le voci dei partecipanti all’incontro, che siano seduti o in piedi.
Un array microfonico da soffitto MXA910 è ideale per le sale riunioni di medie e grandi dimensioni in cui è preferibile avere un tavolo di lavoro sgombro. Questo microfono, che si integra con discrezione nell’ambiente, è configurato per catturare otto aree di ascolto, distinte e discrete, con una copertura per un incontro a circa 11 posti. In condizioni ambientali medie, a un’altezza di circa 3 metri con i partecipanti seduti, il diametro di copertura ottimale fino a di circa 9 metri.
Le performance tecniche degli array microfonici Microflex Advance sono supportate da un design funzionale, che si apprezza in molti dettagli, come l’anello LED, previsto nel modello da tavolo, configurabile in vari colori che mostra quando il microfono si trova in modalità mute e visualizza i segmenti illuminati durante la configurazione per confermare le aree di copertura. Entrambe le soluzioni, da tavolo e a soffitto, sono potenziate dai nuovi software Shure che consentono una progettazione più efficiente e performante e una collaborazione più produttiva tra i partecipanti.

Schema sala AV MXA310
Schema sala AV MXA910


.
L’integrazione dei processori per audio conferenze IntelliMix® P300 è un ulteriore upgrade che consente di evitare che eco, rumore o distorsioni danneggino la riunione. Combinati con i microfoni Microflex® Advance™ e Microflex® Wireless, la nitida riproduzione del suono e il mixaggio intelligente assicurano l’efficiente svolgimento dei lavori e una comunicazione sempre chiara. Shure P300 dispone di numerose connessioni che permettono un’integrazione flessibile anche in ambienti pre-esistenti, semplificando il collegamento con laptop, telecamere, smartphone e tablet.

“Con gli array di microfoni della serie Microflex Advance Shure ha saputo portare la propria tradizione in ambienti conference, fornendo una soluzione all-in-one che è un misto di tecnologia, innovazione, design e… qualità microfonica Shure! – puntualizza Luigi Schiavone, application support per Prase Media Technologies – Non solo, grazie al sistema Steerable Coverage è possibile controllare puntualmente i diagrammi polari e la zona di ripresa e adattarla ad ogni contesto; con il software di progettazione e controllo Shure Designer gran parte del setup può essere preparato off-line in maniera pratica ed estremamente intuitiva, così da velocizzare ulteriormente i tempi taratura”.

I prodotti Shure sono distribuiti in Italia da Prase Media Technologies, parte di Midwich Group PLC

www.shure.it     www.prase.it


A cura della redazione

A cura della redazione

Officelayout è la rivista di Soiel International, in versione cartacea e on-line, dedicata ai temi della progettazione, allestimento e gestione degli spazi ufficio e degli edifici del terziario

Officelayout è la rivista di Soiel International, in versione cartacea e on-line, dedicata ai temi della progettazione, allestimento e gestione degli spazi ufficio e degli edifici del terziario

Soiel International, edita le riviste

Copertina
Office Automation
Tecnologie e modelli per il business digitale

Dicembre
N. 12 - Sommario

Abbonati

copertina
Executive.it
Da Gartner, strategie per il management d'impresa

Novembre-Dicembre
N. 11/12 - Sommario

Abbonati

copertina
Innovazione.PA
La Pubblica Amministrazione digitale

Luglio-Settembre
N. 07/09 - Sommario

Abbonati