Digital workplace interattivi

VideoGecom ha aperto le porte della sede romana per permettere a clienti e partner di immergersi in ambienti interattivi orientati allo smart working

Comunicare le potenzialità offerte dall’integrazione dei sistemi tecnologici attraverso un’esperienza immersiva, questa l’idea alla base dell’evento organizzato presso la sede romana di VideoGecom, società che da oltre vent’anni sviluppa soluzioni di Unified Communication & Collaboration e allestimenti multimediali interattivi identificando contestualmente gli elementi di arredo più adeguati.
Il Customer Experience Center di VideoGecom è un percorso strutturato in corner tematici che hanno permesso a clienti e partner di immergersi in ambienti di Digital Workplace interattivi, con soluzioni orientate allo Smart Working, Digital Signage e Space Management, nonché applicazioni di Unified Communication & Collaboration. Semplicità d’uso e pulizia formale, ottenuta dall’integrazione delle tecnologie in arredi custom, sono i valori aggiunti offerti.
Prima tappa del percorso è il corner Audio Video & control experience che ricrea un ambiente totalmente digitale, per la gestione automatizzata dei sistemi di controllo della sala e per la condivisione delle informazioni. La regia è affidata al tavolo touch Kairòs, dal greco ‘il momento giusto’, utilizzabile anche come scrivania digitale di una meeting room, lavagna interattiva per una sessione di training, totem di digital signage o come elemento di una huddle room per una videoconferenza. Elevabile in altezza e inclinabile, Kairòs può essere personalizzato nell’aspetto, dimensioni e colori in una logica di totale integrazione. Completano l’allestimento un Ledwall ad alta risoluzione che garantisce immagini nitide e dettagliate, ideali per sale di comando e controllo, centri stile e auditorium.
 Room booking è il tema del secondo corner nel quale un sistema modulare, configurato in funzione delle esigenze del cliente, viene utilizzato non solo per la prenotazione degli ambienti ma anche per attivare in automatico tutte le componenti tecnologiche dello scenario di interesse. Le operazioni di settaggio sono notevolmente semplificate, ottimizzando contemporaneamente tempi e spazi.
Punta invece sulla Unified Communication & Collaboration il terzo corner che integra piattaforme tradizionali di videoconferenza in cloud e on-premise con le soluzioni di collaborazione dei principali players di mercato, come MS Skype for business, MS Teams e Google Hangouts, unificando i canali di comunicazione.
 Smart collaboration platform for modern workplace ha dimostrato i vantaggi che si ottengono facendo dialogare diversi mezzi di comunicazione collegati alla piattaforma di collaboration in cloud per la condivisione delle risorse.
Il suono, infine, è il protagonista del quinto corner All in one sound collaboration systems nel quale un allestimento audio con altoparlanti eterogenei per forma, diffusione del suono e potenza sono combinati tra loro per ottenere un’acustica ottimizzata per ogni contesto, dall’entertainment all’Unified communication & collaboration.

Pierfrancesco Coluzzi, CEO di VideoGecom

Un approccio innovation nell’era della Digital Transofrmation

Il futuro degli spazi ufficio passa per l’automazione delle attività ripetitive nella gestione di un meeting come nella prenotazione della postazione di lavoro, ma anche dalla cura di ogni particolare nella definizione di allestimenti d’arredo che integrano e rendono fruibile la tecnologia favorendo l’ergonomia e l’esperienza immersiva.
“Per l’automazione di sala, sviluppiamo interfacce semplici e intuitive che gestiscono dai dispositivi Audio Video, alle tende, le luci e la climatizzazione; dispositivi che oggi hanno il loro singolo controllo, saranno integrati e gestiti in soluzioni semplici – chiarisce Coluzzi –. Siamo sempre più coinvolti inoltre in esigenze di room booking, processo che vedrà la graduale cessione della complessità dal reparto IT a risorse organizzative. Gli scenari standard permetteranno la prenotazione della sala, l’ingaggio di colleghi, la gestione delle apparecchiature di Audio Video e Controllo per chiudere con il check out che libera la sala. Sarà possibile includere anche nuovi scenari come la prenotazione della scrivania, la gestione parcheggio auto, il catering e la gestione di partecipanti esterni alle riunioni con soluzioni interoperabili.
Altro fattore nell’ufficio del futuro saranno gli elementi di arredo, in armonia con la tecnologia, per nuovi workplace dove la produttività è stimolata dall’estetica appagante e dal benessere psicofisico. Gli arredi custom saranno sempre più l’estensione di un concept innovativo che rivoluziona l’ufficio in senso generale e lo rende intelligente, versatile, multifunzionale. Il design si fonderà con la tecnologia digitale, l’ergonomia diverrà un elemento fondamentale e la semplicità di fruizione delle soluzioni si percepirà con dei semplici ‘touch’”.


A cura della redazione

A cura della redazione

Officelayout è la rivista di Soiel International, in versione cartacea e on-line, dedicata ai temi della progettazione, allestimento e gestione degli spazi ufficio e degli edifici del terziario

Officelayout è la rivista di Soiel International, in versione cartacea e on-line, dedicata ai temi della progettazione, allestimento e gestione degli spazi ufficio e degli edifici del terziario

Soiel International, edita le riviste

Copertina
Office Automation
Tecnologie e modelli per il business digitale

Dicembre
N. 12 - Sommario

Abbonati

copertina
Executive.it
Da Gartner, strategie per il management d'impresa

Novembre-Dicembre
N. 11/12 - Sommario

Abbonati

copertina
Innovazione.PA
La Pubblica Amministrazione digitale

Luglio-Settembre
N. 07/09 - Sommario

Abbonati