Il restyling tecnologico della board room

Integrazione e armonizzazione delle soluzioni in relazione al contesto architettonico e alle esigenze funzionali, questi i cardini guida dell’installazione di digital signage progettata per Itas Mutua da 3P Technologies e basata su display LED Philips e monitor professionali Android di grande formato

Il progetto d’integrazione per la board room di Itas Mutua è nato per adeguare le dimensioni dei terminali video a nuove destinazioni d’uso dello spazio, che di frequente viene utilizzato come sala per conferenze e presentazioni. La soluzione di digital signage realizzata da 3P Technologies, attiva nel settore dell’integrazione di sistemi AV e controllo, si è da prima definita mediante l’installazione di schermi professionali Philips di grande formato, risolvendosi poi attraverso un accurato sistema di implementazione con le architetture, i materiali e il tratto di stile caratteristico dell’interior design della sala.

“Siamo orgogliosi di aver lavorato al progetto di rinnovo della Board Room di una prestigiosa realtà come ITAS Mutua – ha dichiarato Antonio Troiano, sales manager di 3P Technologies – dove contesto architettonico ed esigenze di funzionalità hanno richiesto un particolare design per l’integrazione e l’armonizzazione delle soluzioni”.

La nuova board room di ITAS può avvalersi oggi di una soluzione ledwall da 137 pollici (pixel pitch 1.5) composta da moduli da 27 pollici della serie Philips 9000L, con telaio di sostegno realizzato su misura, cromaticamente customizzato secondo RAL specifico, e di una coppia aggiuntiva di display Android da 98 pollici – 500 cd/m2 – della serie Philips D-Line, anch’essi perfettamente installati in linea con il design delle strutture presenti.

Da un punto di vista tecnologico, l’intero sistema è stato poi adattato per dialogare con la matrice-video già in funzione nella sala. In questo modo, la compatibilità e il controllo integrato con il sistema Crestron esistente hanno permesso di ottimizzarne l’operatività, di annullare la necessità di costi aggiuntivi per una diversa distribuzione di segnale e contenuto, di implementare infine l’utilizzo completo degli apparati in maniera davvero semplice e veloce.

“Modularità e affidabilità delle soluzioni di visualizzazione Philips – ha concluso Troiano – ci hanno permesso di soddisfare le richieste di ITAS, un gruppo che guarda sempre con grande attenzione alle innovazioni tecnologiche in grado di supportare le proprie attività”.
.


Le nuove frontiere del Digital Signage

L’evoluzione tecnologica dei display Led apre nuovi orizzonti nel campo del digital signage, elevando le performance e favorendo la creatività del progettista, ne approfondiamo gli aspetti salienti con Andrea Greguoldo, LED specialist & sales manager – PPDS Philips Professional Displays

.
Guardando al cuore della tecnologia Led, qual è oggi lo stato dell’arte e quali le frontiere future?

I passi sempre più piccoli e le tecnologie in evoluzione (MiniLED e MicroLED) potrebbero dirigere presto la capacità d’impiego del LED verso applicazioni anche a dimensione molto ridotta e in ambiti oggi ancora poco esplorati, come ad esempio quelli riconducibili al mondo Corporate o – in futuro – quelli di un più vasto mercato consumer. D’altro canto la diffusione su larga scala della tecnologia LED porterà di certo a un deciso miglioramento qualitativo del prodotto, che sarà dettato soprattutto dal continuo aumentare delle richieste di certificazione e adeguamento a specifiche norme di sicurezza e funzionalità. Sul versante economico, secondo stime recenti, è possibile ipotizzare che entro il 2025 le vendite di display LED raddoppieranno, e in particolare, in area EMEA, le previsioni sui ricavi di questo specifico segmento di prodotto potrebbero crescere in maniera considerevole entro lo stesso periodo, offrendo opportunità di business e di sviluppo del mercato davvero significative.

.
Ci può inquadrare la gamma di prodotti che Philips rende disponibili per progetti di Digital Signage?

La gamma di Display LED Philips per il 2021 si articola in tre diverse tipologie di prodotto, tutte da interno e progettate per soddisfare le esigenze di mercati anche specifici.

La serie 9000 ad esempio, che è il prodotto di punta della nostra lineup, è dedicato in particolare al mercato Corporate e ad ambienti allestiti come board & meeting room. 

Il passo 1.2, 1.5 e 1.9 mm, la luminosità di 800 nit e il formato 16:9, consentono poi a questa nuova serie LED di garantire una qualità dell’immagine davvero eccellente.

La serie 8000 ha invece caratteristiche più adatte all’utilizzo in spazi ampi e luoghi pubblici indoor con pixel pitch 2.8, 3.9 e 4.8 mm, formato 1:2 (1000×500 mm) e luminosità di 800 nit. Infine la serie 7000, più articolata, pensata per il mondo retail e per meglio supportare le richieste e le necessità dei progettisti. 

Si tratta di una linea multi formato (1000x250mm, 750x250mm e 500x250mm) che nella versione standard ha luminosità di 1200 nit e passo 1.9, 2.4, 3.1 e 3.9 mm, mentre in quella ad alta luminosità i nit diventano 3500 nit e il passo 2.4, 3.1 e 3.9 mm.
.

.
Quali sono i plus che favoriscono la creatività del progettista e ne semplificano l’installazione?

In particolare i prodotti LED della serie 7000 di Philips sono disponibili con angoli a 90° e a 45° per poter realizzare installazioni che richiedono forme a L e/o superfici curve. 

È possibile poi combinare pannelli LED diversi per dimensione, tipologia e passo, in modo da creare soluzioni di allestimento non convenzionali e maggiormente creative.

I pannelli LED Philips sono inoltre dotati di Active Health Monitoring, una funzione che consente il monitoraggio in tempo reale dello stato del display, e sono progettati per rallentare la propagazione delle fiamme in caso di incendio, secondo le certificazioni BS476, B1 DIN4102 e UL94.

Infine, l’opzione risparmio energetico permette di ridurre del 20% il consumo di elettricità rispetto ai vecchi e più comuni display LED presenti sul mercato.


A cura della redazione

A cura della redazione

Officelayout è la rivista di Soiel International, in versione cartacea e on-line, dedicata ai temi della progettazione, allestimento e gestione degli spazi ufficio e degli edifici del terziario

Officelayout è la rivista di Soiel International, in versione cartacea e on-line, dedicata ai temi della progettazione, allestimento e gestione degli spazi ufficio e degli edifici del terziario

Soiel International, edita le riviste

Innovazione.PA n. 41

innovazione.PA

La Pubblica Amministrazione digitale
Settembre-Ottobre
N. 41

Abbonati
Executive.IT settembre-ottobre 2021

Executive.IT

Da Gartner strategie per il management d'impresa
Settembre-Ottobre
N. 6

Abbonati
Office Automation ottobre 2021

Office Automation

Tecnologie e modelli per il business digitale
Ottobre
N. 7

Abbonati